Dott. Pietro Rossi

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, negli anni tra il 2000 ed il 2002 ha conseguito i diplomi di perfezionamento in Diagnostica per immagini del sistema cardiovascolare ed ipertensione arteriosa.
Il dottor Pietro Rossi si può considerare un esperto, per formazione e talento, delle disfunzioni elettriche del cuore con particolare dedizione alle diagnosi e ai trattamenti invasivi delle aritmie, allo studio delle quali si è dedicato fin dal corso di specializzazione presso l’Istituto del Cuore e Grossi Vasi “A. Reale”, Policlinico Umberto I - Università di Roma “La Sapienza”. In seguito, per citare solo alcune esperienze, ha frequentato il laboratorio di Elettrostimolazione diretto dal Prof. Giuseppe Critelli e nell’anno 2005 quello di Elettrofisiologia dell’Ospedale civile di Asti diretto dal prof. Fiorenzo Gaita. Una dedizione che l’ha portato a ricevere l’incarico di dirigente medico di I livello con ruolo di Elettrofisiologo presso l’Ospedale Belcolle di Viterbo e poi di Cardiologo-Elettrofisiologo presso l’Unità di Aritmologia dell’Ospedale S. Giovanni Calibita, Fatebenefratelli, Isola Tiberina, Roma. Durante gli anni di attività clinica ha eseguito come primo operatore circa 1500 procedure diagnostiche/terapeutiche comprendenti impianti di Pacemaker, Defibrillatori automatici ed ablazioni transcatetere.

La stessa passione messa nell’attività di assistenza clinica, il dottor Rossi l’esprime nell’attività di ricerca scientifica contribuendo a produrre studi sperimentali e clinici rivolti ad esplorare nuove strategie terapeutiche per il trattamento della fibrillazione atriale, dello scompenso cardiaco e per la prevenzione della morte improvvisa. I lavori prodotti sono stati pubblicati su prestigiose riviste internazionali.

Con lui il Centro ha un punto di riferimento per tutto ciò che si muove nel campo delle nuove terapie. È l’occhio vigile sulla sperimentazione e sulla ricerca.
Basti pensare che i risultati delle ricerche scientifiche svolte hanno permesso, insieme ad altri colleghi, il deposito di tre brevetti internazionali.
Inoltre, è membro ordinario della Società Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione e dell’Associazione Nazionale Cardiologi Ospedalieri, nonché revisore per alcune riviste scientifiche tra cui Journal of Clinical Medicine and Research e Journal of Atrial Fibrillation.