Dott. Daniele Porcelli

Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con la Tesi di Laurea Sperimentale dal titolo: ”L’Ipertrofia Ventricolare Oggi: Nostre Esperienze”, relatore Prof. L. R. Pastore.

Segue poi la specializzazione, sempre con lode, in Cardiologia presso L’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con la Tesi dal titolo: “Valutazione clinica dell’upgrade a Pace-Maker biventricolare nei pazienti portatori di ICD con stimolazione ventricolare superiore al 50%: la nostra esperienza”.
Un inizio, quello del cardiologo Daniele Porcelli, seguito da una carriera come medico cardiologo non meno notevole.
Comincia al Policlinico Umberto I di Roma, presso il servizio di Elettrostimolazione Cardiaca (CESC). Qui, con la supervisione del Prof. A. Ciccaglioni, si è formato passando dalle visite aritmologiche ambulatoriali e dai controlli di Pace-Maker ad impiantare defibrillatori, Pace-Maker, ICD biventricolari e a sostituire dispositivi da primo operatore.

Arriva poi all’Ospedale Fatebenefratelli San Pietro di Roma come cardiologo, con guardie in UTIC, attività ambulatoriali sia cardiologiche che aritmologiche e impiantistica di PM, defibrillatori e biventricolari. Altrettanto interessante e complementare l’esperienza fatta con la supervisione del Dott. S. Bianchi presso l’Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli, Isola Tiberina. Con lui ha partecipato a numerosi studi elettrofisiologici intracavitari con ablazione di AVNRT, WPW, Flutter e tachicardie atriali, fibrillazione atriale e tachicardia ventricolare, impianti di PM, ICD e biventricolari.